3^ idea: Fare i mattoncini colorati come quelli che si usavano una volta

Pubblicato il da Gioia Mulas

4-m.jpg

Sarò fissata io, ma a me piacciono molto, anzi ne vado matta, le cose fatte in casa. Tutto può essere fatto in casa, con le proprie mani, senza per forza maggiore dover andare a tutti i costi ad acquistare nei negozi, pagando una barcata di soldi.

Quando si parla dei mattoncini colorati, la maggior parte delle persone pensa subito ai classici mattoncini a incastro, in plastica, della Lego. Per l’amor di Dio, bellissimi, e devo dire che chi ha avuto l’idea, merita un bel 10 e lode!

Molto facili da usare per i bambini di tutte le fasce di età, proprio perché ad incastro. Facili da pulire essendo in plastica.

1-m.jpg

 

Ma non tutti sanno che i mattoncini esistevano già da un sacco di tempo, fu nel 1916 che in Danimarca Ole Kirk Christiansen, falegname, ebbe l’idea di creare dei mattoncini per far giocare i suoi figli. Ampliò poi in seguito l’idea di metterla in vendita. Idea che piacque moltissimo e ben presto fece il giro del mondo, fino ad essere adottata dalla Lego, dal danese leg godt, che significa “gioca bene”.

2-m.jpg   5-m.jpg

Seguendo QUESTE SEMPLICI ISTRUZIONI, si possono creare dei mattoncini veramente particolari, atossici, adatti per molte fasce di età. Forse ci si possono divertire anche gli adulti, magari facendo una gara con i propri figli a chi riesce a creare la struttura più fantasiosa. Sono convinta che vincono i più piccini ;)

3-m.jpg

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post