Alcuni consigli veloci per ottenere più visite nei social

Pubblicato il da Gioia Mulas

 

1457984966_d3504fbe29.jpg


Diana Adams è una consulente di Gruppo della Apple e si occupa in particolar modo della comunicazione e condivisione delle attività attraverso i Media, Internet con un particolare riguardo ai Social Network.

Questi ultimi infatti hanno un grandissimo vantaggio, quello di permetterci di interagire con un vasto gruppo di persone provenienti da qualsiasi ceto sociale, in qualsiasi momento del giorno e della notte.

Grazie ad essi possiamo scambiare informazioni, salutare amici e conoscenti, condividere ricordi, foto, musica, video, tutto ciò che si vuole nel pieno rispetto delle norme.

 

Purtroppo però ci sono ancora molte persone che si chiedono come mai, nonostante le loro innumerevoli condivisioni, non ottengono le reazioni sperate a ciò che condividono.

Mi sto riferendo, in special modo ai RT (retweet) e allerisposte @ su Twitter e ai Mi Piace e commenti di Facebook.

 

Altri invece non la ritengono una cosa essenziale e importante.

Penso invece che sarebbe bello sapere che ciò che si vuol comunicare, piace agli altri e viene condiviso. Siamo onesti, è una bella sensazione quando vediamo che chi ci conosce bene o solo parzialmente … o anche per niente, apprezza ciò che scriviamo!

Io sinceramente provo tanto piacere quando vedo che i miei link vengono condivisi immediatamente e provo ancor più piacere quando dai miei link commentano l’articolo in modo diretto, questo mi sprona a completare il vero lavoro richiesto da chi è deciso a mandare avanti un blog: aiutare gli altri ad andare avanti!

 

Sapevate che ci sono alcuni piccoli segreti che possono essere utili per ottenere maggiori reazioni da parte degli utenti? Eccone alcuni tra i più importanti:

http://www.overline.info/wp-content/uploads/2010/07/TeamWork-overline.info_.jpg 1 - Condividere una varietà di contenuti - Non bisogna essere noiosi. Ci sono un sacco di strumenti che ci consentono di condividere i nostri articoli. Varietà anche nel condividere le proprie idee, i propri pensieri. Anche condividere i pensieri altrui, specie se interessanti, originali, potrebbe essere un modo per raggiungere più utenti interessati alle proprie pagine di blog. A volte, ciò che non interessa a noi potrebbe essere un “gioiello” per gli altri!

http://contenido2.wambie.com/noticia/2097.jpg   2 - Restituite – È importante restituire la cortesia agli altri. Non è detto che debba per forza essere attraverso lo stesso sistema di condivisione. Ci sono tanti modi per farlo:

ringraziando personalmente

condividendo allo stesso modo o attraverso altri social e altri sistemi di condivisione (io ad esempio, ho trovato molto utile Paper.li che mi consente di condividere molti articoli in una volta, modica quotidiano, condividendola più volte al giorno e aggiungendo articoli sempre nuovi in qualsiasi momenti).

http://www.nest2.com/images/stories/Soluzioni/Comunicazioni_Integrate/comunicazione-unificata_2.jpg  3 - Comunicazione - Se qualcuno invia un commento, manda un messaggio personale, è sempre bene rispondere, sia che si tratti di una email, sia che si tratti di un messaggio su Twitter o su Facebook. Se si trova inoltre qualcosa che piace in giro che si vuole condividere, far si che quella persona abbia i suoi meriti, ciò è molto apprezzato.

http://emagazine.torvergata.it/wp-content/uploads/2010/07/comunicazione-web-1000-300x226.jpg   4 - Ascoltare - Che si tratti di Twitter, Facebook o un altro sito di social, è importante ascoltare le persone che si seguono e che seguono i nostri articoli. È importante guardare con attenzione ciò che gli altri condividono e a cosa reagiscono in particolar modo. Ascoltare e leggere è il miglior modo per imparare. Solo dopo aver ascoltato con attenzione, si può rispondere esattamente a ciò che viene richiesto.

http://solo_io.blog.tiscali.it/files/2010/11/ef11.jpg   5 - Essere se stessi – Non nascondersi dietro a falsi modi di essere. Il modo migliore per essere sicuri che si è realmente apprezzati è quello di mostrare il proprio pensiero, il proprio modo di fare. Fingere di essere qualcun altro non serve proprio a niente, prima o poi, la personalità falsa che si è creata, cade. Le persone non sono stupide, capiscono se una persona è reale se i suoi modi sono di carattere o sono semplicemente una maschera. Questo anche se ci si nasconde dietro a una foto non reale o a un avatar o a uno scritto.

(Tratto da un articolo di Diana Adams)

 

 

Commenta il post