Cielo, io t'invoco

Pubblicato il da Gioia Mulas

Guardo il cielo, terso, limpido luminoso.

Lo fisso da un sacco di tempo,

un tempo infinito senza inizio,

senza fine.

Cerco in lui quella pace

Che non riesco più a trovare nel mio cuore.

Cerco in lui quella ragione di vita

Quel briciolo di speranza

Per darmi la forza di andare avanti.

 

Un tempo infinito che resta vuoto…

Privo di quell’essenza che rende sereni

Che fa vedere il mondo con gli occhi di un bambino.

 

Invoco te cielo infinito,

invoco la tua serenità,

i tuoi spazi aperti,

ragalami un attimo di ciò che ti appartiene

quell’attimo che mi darebbe la forza di andare vanti

quell’attimo che m’impedirebbe

di voler chiudere gli occhi

per un non risveglio…

 

Regalami la voglia di lottare

di reagire, di trovar la soluzione…

 

Regalami… sveglia!

È solo un sogno, nessuno regala!

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post