Come la #Fine-del-mondo? Non ci credo, ma il mondo si lamenta... non solo #terremoti

Pubblicato il da Gioia Mulas

Terremoto divide in due la terra 

A guardare la mappa INGV, viene il capogiro, in ogni punto della terra, un #terremoto. L’ Emilia Romagna è praticamente al limite della sopportazione. È vero che dal 29 maggio non ci sono scosse che superano i 5 di magnitudo, ma è anche vero che ogni piccolo tremolio fa balzare, fa pensare che possa da un momento all’altro arrivare il peggio.

 

Ma non basta! No devono arrivare i venti forti nel Veneto, creando scompiglio, ulteriori problemi.

 

Si parla poi di un vulcano sottomarino, che pare abbia intenzione di far sentire il suo forte ululato, nel Mediterraneo, poco più su della Sicilia… voci di popolo? Argomenti che servono ad attirare visitatori al proprio sito?

 

Non solo in Italia… Previsto l’arrivo di Carlotta, direzione Messico… Ah, il nome sembra carino e dolce, peccato si tratti di un uragano con venti che si aggirano intorno ai 110 km/h.

 

Viene proprio da pensare che siamo arrivati

Che la terra si è stancata

Che avevano ragione i Maya

Che ormai la fine-del-mondo è giunta!

 

Da sempre questi eventi fanno parte della “vita” della terra. Da sempre il nostro pianeta è stato testimone di eventi che lo hanno trasformato nel corso dei secoli: migrazione dei continenti, era glaciale, diluvio, terremoti , Tsunami, uragani, tornadi, vulcani…

Eppure non ci si è mai posti il problema…

 

Cambiano le cose quando il terrore lo si vive personalmente, quando non si riesce a dar la colpa a nessuno, quando non si ha una risposta alla domanda PERCHÉ?

 

Tutto cambia, ogni minimo appiglio è indispensabile per riuscire a dare una piccola spiegazione a ciò che stiamo vivendo. Ci si attacca, come disperati ad ogni risposta, pur sapendo che si tratta solo di credenze, di leggende metropolitane, di false risposte, create per lo scoop, da giornali, radio e televisione.

 

REAZIONE mentale e fisica, ecco cosa occorre!

Ma dove la si può trovare se oltre alla catastrofe naturale ci mettono pure i politi a far atterrare il morale?

Tasse, sindaci che scacciano gli aiuti, altri invece che multano chi per paura vive in tenda.

  • Come possiamo ribellarci dei grandi ladroni, se i primi a fregarci sono proprio i nostri concittadini direttamente eletti da noi?

     
  • Come possiamo prendercela con madre natura, che non fa altro che seguire il suo corso di trasformazione planetaria, se la nostra stessa specie si ciba delle nostre carni?

Commenta il post