Twitter lo strumento del futuro per il proprio lavoro

Pubblicato il da Gioia Mulas

2387915131_def4355468.jpgTwitter, e Facebook sono tra i Social più conosciuti e più utilizzati per la condivisione, non solo della propria opinione, ma anche e soprattutto per la condivisione della propria attività.

 

Gli articolisti free lance (autonomi) questo lo sanno!

 

Usano in particolar modo Twitter che consente di condividere facilmente i propri articoli, con un gran numero di utenti, aumentando le possibilità di lettura e quindi d’incasso.

Una gran bella cosa direi!

Unico grande problema sta nel fatto che “twittare” manualmente i propri articoli può diventare un “lavoraccio”: tempo per scrivere gli articoli, tempo per pubblicarli, tempo per pubblicizzarli… Mamma mia quanto tempo! Bastano 24 ore?

Io personalmente trovavo grandi difficoltà!

 

Ma visto che non mi do per vinta, ho cercato di trovare una soluzione al mio problema.

E devo dire che questa volta non è stata una perdita di tempo.

LA MIA SOLUZIONE? BUFFER      5776495230_c53cbe17b0.jpg

 

Attraverso questa applicazione, direttamente collegata a Twitter, posso memorizzare fino a 10 link (nella versione gratuita), in orari da me stabiliti e aggiungerne di nuovi, man mano che vengono inviati a Twitter, senza troppe preoccupazioni.

Nella versione a pagamento (30 $ al mese), i link da poter inserire sono infiniti. Si possono inserire link da twittare ogni minuto.

Si pensi a quanto tempo si risparmia e quindi a quanto ne rimane per scrivere articoli da inserire nel proprio blog.

Buffer, lo si può paragonare a molte altre applicazioni come Shareah-lic, Zic-Zac, Ok Notizie, ecc., la differenza sta nel fatto che permette, appunto, di organizzare i link da condividere su Twitter.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post