Il caldo non concilia, ma l’amore per la scrittura rimane

Pubblicato il da Gioia Mulas

caldo.jpg 

Caldo, stanchezza, afa, pigrizia…

Ti avvolgono completamente rendendoti impossibile qualsiasi tipo di attività.

Lavorare è un incubo, mangiare sembra superfluo, pensare… oddio dove sono i miei pensieri?

 

Tutto sembra impossibile, irraggiungibile.

Anche semplicemente scrivere… il pc è così pesante!

I tasti appaiono così lontani…

Il monitor sembra fissarmi, mi vuol ricordare che se voglio andare avanti col blog, devo scrivere, aggiornare, dedicarmi agli utenti che mi seguono e che si aspettano sempre qualcosa di nuovo da parte mia…

 

In effetti, dedicarsi alla propria attività è molto importante!

Specie se la si svolge a casa propria.

 

Molti pensano che lavorare da casa sia semplice… invece, comporta un maggior impegno in particolare, dal punto di vista della concentrazione.

 

E di concentrazione, la dove ci sono bambini, grandi e piccoli, e mariti, vi posso garantire che ce ne vuole tanta.

Sarebbe bello riuscire  a far capire loro che almeno un paio d’ore al giorno dovrebbero far finta che io non ci sia… ma immancabilmente… “Mammaaaaa….!”, “Caraaaa…..!”

 

E questo caldo, indescrivibile. Sono madida, non faccio in tempo ad asciugarmi…

E cerco di scrivere, perché sostanzialmente è ciò che mi piace fare.

Più scrivo e più amo farlo.

 

Penso a lungo alla classica frase “Anche Dio si riposò il settimo giorno”… ma io non son Dio!

 

A parte tutto, c’è un momento per ogni cosa, un momento per lavorare, uno per la famiglia, uno per se stessi.

 

Ciò lo si può paragonare a uno sgabello a 3 gambe. In mancanza dell’uno, crolla immancabilmente anche l’altro.

 

La storia ci racconta di persone che si sono dedicate anima e corpo al proprio lavoro, dimentichi della vita familiare, privata e personale. Persone che hanno raggiunto ricchezza, ma che in realtà, tranne qualche caso sporadico, non si sentivano realmente realizzati. La famiglia, la vita di coppia, loro stessi, erano stati messi nel dimenticatoio… Normale che a un certo punto, se ne senta la mancanza, ma quando ci si rende conto, può essere troppo tardi.

 

Non si può tantomeno, dedicarsi solo alla famiglia, alla coppia o a se stessi, specie di questi tempi, in cui avere un lavoro è sinonimo di fortunato.

 

Anche se può sembrar difficile organizzarsi, non è poi così impossibile!

Prova a leggere Organizzarsi la vita può essere facile

Potrebbe esserti di aiuto!

Con tag Come fare a...

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post