Il suo dovere...

Pubblicato il da Gioia Mulas

Un senso di nausea profondo le attanagliava lo stomaco!

Erano giorni che provava quella sensazione!

Un misto di nausea a tutto ciò che accadeva intorno a lei. Non importava quanto fosse coinvolta. Anzi, per essere sinceri, molte cose, non la coinvolgevano per niente, non la riguardavano, ma… le procuravano malessere.

Sembrava di vivere in uno di quei film fantascientifici in cui per sovra-natura si riesce ad assorbire tutto ciò con il quale si viene a contatto.

E intorno a lei c’era tanto malessere…

In qualsiasi parte, in qualsiasi cosa, a pelle, percepiva un malessere talmente alto da farle venire il capogiro.

Inerme, di fronte a tale situazione, si ribellava con se stessa. Se la prendeva con se stessa perché incapace, come se la colpa di tutto ciò che accadeva fosse sua. È sempre stato così, fin da piccola sentiva la necessità di risolvere i problemi altrui, anche se non era in grado di risolvere i suoi!

Curioso il destino!

Lei che cercava di portare a tutti i costi un sorriso nella bocca degli altri, ma non era capace di portare la vera felicità nella sua vita.

Lei che s’imponeva di sorridere per non preoccupare chi le stava vicino, ma aveva solo bisogno di urlare disperatamente il suo dolore.

Dolore per cosa?

Dolore per le sofferenze del suo compagno, dolore per il futuro dei suoi figli, dolore per le paure dei suoi genitori, dolore per i dolori fisici che ultimamente sopportava a denti stretti… Dolore!

……………

È subito reazione! Ogni giorno la stessa reazione.

Ti alzi da quel divano che ha preso l’odore dei pensieri, ti alzi e sorridi, non puoi pensare a lungo e piangere a lungo, non te lo puoi permettere.

Sorridi al mondo ingrato. Sorridi perché quello è il tuo dovere.

Commenta il post