Non è difficile trovare una ragione per sorridere

Pubblicato il da Gioia Mulas

http://digilander.libero.it/Tenebre1974/images/varie/sorriso_minnie.jpgSono sempre stata la tipa, che, forse a causa del proprio nome, non ha mai avuto difficoltà a sorridere anche di fronte ai problemi.

Per mia fortuna, ho avuto dei genitori che mi hanno insegnato ad avere sempre il sorriso pronto per il prossimo e la stessa vita mi ha dimostrato, che in molti casi, un sorriso, anche se forzato, aiuta a supere diversi ostacoli.

Sono una persona che, nel tempo, si è convinta che, non bisogna lasciarsi abbattere dai problemi e dalle difficoltà, ma, bisogna cercare sempre e comunque il lato positivo di qualsiasi cosa.

Per mia esperienza, ho capito, che la vita è come una medaglia, contiene due facce: una faccia rivolta verso l’alto e una verso il basso, nascosta, spesso sporca, infangata…

Sta a noi cercare di pulire la faccia infangata, portare alla luca il metallo della medaglia, quasi come fosse la lampada di Aladino: pulisci, strofina e hai diritto a 3 desideri!

 

Se guardiamo a fondo, ci rendiamo conto che un qualcosa di positivo c’è sempre!

 http://4.bp.blogspot.com/-0uLqMZdI9rY/TlLGHQ2uEmI/AAAAAAAAB7I/LGve8tVLZdE/s1600/Bob+esponja+fazendo+o+sinal+de+positivo%255B1%255D.jpg

Non sono la “maga” col segreto della felicità! Magari! Per il momento, lascio tali segreti alle leggende dei popoli antichi!!! :D

Anche a me capita piuttosto spesso di abbattermi, di lasciarmi trasportare dagli eventi negativi, dalle delusioni, dai problemi, che, pare abbiano deciso di trasferirsi a casa mia!

Chi non mi conosce a fondo, si convince pure che la mia vita sia come quella di Gastone il cugino fortunato di Paperino…

Per fare un esempi: ieri era veramente una di quelle giornate no, talmente ricca di problematiche, da portarmi, senza rendermene conto a un’apatia totale, a dire no a tutto.

Ho chiesto a mio marito di aiutarmi, “dimmi qualcosa di bello! Parlami di qualcosa di positivo…” – Ha iniziato a parlarmi di spiagge, di posti magnifici, ma non volevo sentire cose non vere, cose che ormai so che per me saranno impossibili, irrealizzabili… Volevo un qualcosa di tangibile, alla mia portata, VERO!

Non ha saputo dirmelo…  - “dimmelo tu!” questa è stata la sua risposta alla fine…

 

Mi sono accorta che in quel momento per me era alquanto difficile! La mia mente era come offuscata dalla stessa nebbia che c’è qua nella Padania. Quella nebbia fitta, che non lascia intravedere niente . Grigio totale!

 

Ahi! Possibile? Non riuscivo ad avere nessun pensiero. Tutto cancellato. Come se fossi stata lobotomizzata. Eppure, continuavo a pensare! Bene… almeno quello ero ancora capace di farlo! Pensa che ti ripensa, ho allungato la mano verso mio marito, ho preso la sua fra le mie e gli ho detto “ecco una cosa positiva, poterti stringere la mano, stare ancora insieme, nonostante tutti i problemi!”

Il sorriso è scattato in automatico! Abbiamo sorriso entrambi!

 http://blufiles.storage.msn.com/y1pf5dXmHcvHk-VQHWo4nA1Gj5nl0CbkcD-4wU-tQW9Xr3xevkuh-_zNNdn6SLCy0tl22JKcGJFD2Q

È bastato poco, per riuscire a capovolgere la situazione! Basta volerlo!

E la regola è solo una, cercare sempre il lato positivo delle cose! Piccolo che si, nascosto quanto possa essere, c’è.

Con tag Casi della vita

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post