Per ricordare i compiti principali del blogger

Pubblicato il da Gioia Mulas

 

silenzio.jpg   Sento nell’aria un leggero fiaccamento, un silenzio, che mette quasi freddo!

Sarà la mia sensazione, sarà la trepidante attesa di sapere quali cambiamenti verranno apportati al nostro blog, ma mi sono resa conto, che, dopo il periodo natalizio, col nuovo anno, ci sia stato un calo notevole dell’attività dei blogger, che come tutti abbiamo capito, non è solo quella di scrivere dei post!

 

Community.jpg   Ogni community, è nata con lo scopo preciso di associare più blog e darci una mano a vicenda.

Vogliamo rivedere insieme quali sono i compiti principali di ciascun blogger, per dare risalto al suo sito e a quello dei suoi colleghi di comunità?

 

1. Scrivere post interessanti, possibilmente evitando i pensierini, che fanno tanto scuola elementare. Un post, non dico lungo, ma quantomeno di 250 parole, risulta interessante, da soddisfazione, porta il proprio utente a continuare a seguirvi.

2. Condividere i propri post per farli conoscere ai propri amici, che potranno a loro volta condividerlo con i loro amici e così via…

3. Condividere almeno qualche post dei propri colleghi. A tal proposito, voglio ricordare che c’è una piccola differenza tra condividere e porre il “mi piace” e il “+1”.
La condivisione permette di far conoscere il post agli amici del social, che a loro volta, se il post è di loro gradimento, lo ri-condividono, creando una rete intorno al post.
Il “mi piace” e il “+1”, invece, rende partecipe l’autore del post, che lo stesso è gradito. Se ci fate caso, infatti, questi due link di “degustazione” li chiamo io, sono visibili solo a voi, all’autore del post e ad altri eventuali utenti a cui è piaciuto. Insomma è un circolo chiuso a se stesso.
La cosa più giusta da fare per far si che il post sia visibile a un numero maggiore di utenti è condividere.

4. Commentare i post. Sembra la cosa più difficile da fare. Eppure ancora non ci si rende conto che il commento è il cuore, l’anima, lo spirito del post, di tutto il blog.
un blog senza commenti è statico, fermo, sembra scritto solo ed esclusivamente per se stessi. A questo punto mi dico, che tanto valeva non renderlo visibile, ma spuntare la casellina magica “tieni nascosto”!
Alcuni, hanno l’abitudine di commentare i link nei social. Forse un domani questi commenti saranno associati ai post e visibili anche agli utenti che non sono iscritti a quei social! Ma, ora come ora, il commento nel link presento nel social, è quasi inutile, non da merito al blog, che continua a restare statico, immobile, senza nessuna vera attività.

 

Mi aspetto che qualcuno mi dica che non ha tempo, che ha altre cose da fare e CI CREDO. Non è facile adempiere a tutti i “compiti” del blogger, ma se tutti la pensassimo allo stesso modo, non avrebbe neanche senso iscriversi ad una community, O sbaglio?

Inoltre, esistono diversi sistemi per facilitare la condivisione senza perdere tanto tempo. Molti di questi sistemi li ho citati nelle mie guide, molti altri li devo ancora scovare e non mancherò di farveli conoscere!

 

So anche che per molti la condivisione e il commento, possono essere ritenuti delle perdite di tempo.

E se tutti la pensassimo allo stesso modo?

Se di punto in bianco, tutti ci fermassimo e non condividessimo o commentassimo i post degli altri?

 

Ritorneremmo sempre al punto di partenza, scrivere solo per noi.

Tanto vale scrivere su un quaderno o su Word, eviteremmo di sprecare tempo aggiungendo foto, video, tags, parole chiave (parti importanti per dar visibilità al blog).

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post