Il ruolo del Medico di Medicina Generale nella cura degli anziani

Pubblicato il da Gioia Mulas

In passato, quando si parlava di anziani, sia nelle parole sia nel comportamento, traspariva un senso di rispetto, quasi di venerazione, dovuto al fatto che si era consapevoli di quanto importante fosse la loro conoscenza.

4656078613_9812653044.jpgRispetto e considerazione: i diversi cambiamenti

Purtroppo, nel tempo, tale considerazione è andata via via scemando. L’anziano, considerato il “Grande simbolo di famiglia”, è stato messo in un angolino. Quasi dimenticato, ritenuto non più capace di agire perché “vecchio” o considerato solo un peso perché ammalato e bisognoso di cure continue. Negli ultimi anni però, fortunatamente, c’è stato un altro grande cambiamento, non solo da parte dei parenti dell’anziano, ma che anche da parte della società e in particolar modo del medico di base.

Il ruolo del medico

È risaputo quanto fondamentale sia la presenza costante, il rapporto di fiducia e di dialogo con il proprio medico di base.

Ancor di più da quando proprio il medico di famiglia si è proposto, negli ultimi anni, a sostegno di quelle famiglie con anziani in casa.

L’Aimef (Associazione Italiana Medici di Famiglia) e alcune aziende ospedaliere, hanno formato delle associazioni di medici disponibili 24 ore su 24, tramite numero verde, per rispondere a domande, dubbi su come assistere gli anziani con problemi gravi, quali Demenza Senile, Ictus, Parkinson, Fibrillazione Atriale, Confusione, ma anche per rispondere a domande su problemi minori quali cataratte, patologie multiple, incontinenza e così via.

I medici disponibili aiutano i familiari a riconoscere i bisogni fisiologici e ad agire in modo corretto ai cambiamenti degli anziani, seguono costantemente il paziente nei percorsi di cura, per assicurargli la pronta guarigione ed evitare eventuali aggravamenti nel caso di patologie gravi. Trovare i medici disponibili è molto semplice.

Collegandosi al sito ufficiale degli ospedali si può trovare o la pagina con l’elenco dei medici disponibili associati, sia a dare informazioni telefoniche sia a eseguire visite domiciliari dove fosse necessario, o direttamente la pagina dedicata agli anziani dove sono indicata i numeri utili dei servizi di cui si ha bisogno.

In stretto rapporto con i medici c’è anche un supporto di assistenza sociale e di gruppo che consiste nel far si che gli anziani, quando possibile, possano continuare ad avere contatti sociali e occuparsi di attività da loro scelte. Una grande iniziativa, non solo di sostegno alla famiglia, ma è anche un ottimo sistema per garantire agli anziani maggiori controlli sanitari e continuità d’integrazione col mondo esterno.

4656078613_9812653044.jpg

Con tag Salute ☠

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post