Scelte difficili: Davvero le Biblioteche distruggono i Libri?

Pubblicato il da Gioia Mulas

Commento dell’articolo di Linda Holmes: Do Libraries Really Destroy Books?

 

bonjour.jpgA quanto pare le cavolate non vengono fatte solo in Italia!

Secondo un blogger australiano, S Peter Davis, periodicamente nelle biblioteche vengono distrutti circa 100.000 libri, tra cui libri di una certa rarità, solo per il semplice fatto che i bibliotecari hanno bisogno di far spazio e di rinnovare gli scaffali.

 libri.png

Tale smistamento, che generalmente dovrebbe essere fatto manualmente secondo un certo criterio, controllando non solo la categoria del libro, ma anche il suo valore, lo stato di degrado, e così via, da un po’ di tempo a questa parte, viene fatto tramite computer.

Si prendono in esame, quindi, solo pochi aspetti, per lo più tecnici, che con l’importanza del libro non hanno niente a che vedere.
Una volta deciso quali libri “far fuori”, vengono assunte delle persone, spesso poco competenti nel campo, a volte semplici ragazzi che vogliono solo avere una paghetta, i quali ammucchiano i libri destinati al macero.

 

Mi chiedo, dove è finito l’amore per la lettura e la conservazione delle idee?
Per secoli, persone considerate meno intelligenti di noi, meno istruiti, hanno conservato manuali con tanto amore, con rispetto e quasi devozione…

siamo-noi.png

Noi, così detti di intelligenza superiore, siamo solo capaci a distruggere. Perché qui non si tratta di portare al macero un semplice quotidiano, ma libri di un certo valore, che per una ragione o per l’altra rimangono nel dimenticatoio di una biblioteca per un determinato periodo di tempo, e vengono perciò catalogati come libri inutili.

 

In poche parole si sta buttando via la storia del nostro secolo. Si stanno buttando via pensieri che potrebbero spiegare ai nostri discendenti ciò che siamo.
In effetti così facendo dimostriamo, allo stesso modo, quanta poca importanza diamo al nostro operato. Non lasciamo traccia di quello che abbiamo fatto! Ottima mossa!

E poi pretendiamo che i nostri figli, i nostri nipoti abbiano dei comportamenti coerenti? Noi che non sappiamo dare importanza alla cultura, ai pensieri, agli scritti?

 

Buttiamo parole al vento, apriamo bocca solo per dare aria ai denti…. Tutto il resto non conta…. Noi contiamo?

Mi sorge il dubbio………………………….

Con tag Scrivere

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post