“Oggi vado a comprare le palline per l’albero”. “No, Non qui!” - Perché no? A #CosaServe #Twitter?

Pubblicato il da Gioia Mulas

Mentre girovagavo tra i vari, questo ha attirato la mia attenzione:

1 tweet

Mi son chiesta, perché non qui?

Nonostante sia da tempo che usi Twitter, nonostante abbia cercato di documentarmi il più possibile, può essere che mi sia sfuggita qualcosa!

Non qui! Perché? Non avendo ricevuto risposta dalla diretta interessata, presa dalla curiosità, ho fatto una piccola ricerca su Google:

ricerca 1

Nei primi posti di Google si trova:

“Twitter!? Che nome strano! Twitter è il nome di un servizio on-line con il quale è possibile fare sapere, a tutto il mondo, cosa si sta facendo in un determinato momento. Stai facendo jogging e vuoi condividere questo momento con la Rete? Con Twitter puoi farlo.”

“L’aspetto straordinario di Twitter è che il suo uso è stato in gran parte inventato e codificato dagli utenti. In molti ironizzano, non sempre a torto, sulla sua utilità. Una fetta consistente dei post sono infatti dedicati a informare i propri followers su quello che si è mangiato a cena o come si presenta il tempo nel tal posto. Un uso un po’ voyeuristico ed esibizionista,…”

2 tweet

 

Nessuno dei post che ho letto, era “contrario” al fatto che si potesse scrivere “oggi vado a comprare le palline per l’albero”.

Per essere ancora più sicura sono andata alla fonte diretta: Tweitter!

La prima parte del post pubblicato direttamente da Twitter dice:

 

“Il modo più semplice e veloce per avere a portata di mano tutto ciò che ti interessa.

Un network di informazioni

Twitter è una rete di informazioni in tempo reale che ti connette alle ultime storie, idee, opinioni e notizie su ciò che trovi interessante. Trova facilmente gli account che ritieni più avvincenti e segui le conversazioni.

Nel cuore di Twitter ci sono piccole scintille di informazione chiamate Tweet. Ogni Tweet è lungo 140 caratteri, ma non lasciarti ingannare dalla piccola dimensione—puoi scoprire molto in poco spazio. Puoi vedere foto, video e conversazioni direttamente nei Tweet per conoscere tutta la storia in un rapido sguardo, e tutto in un posto solo…”

 

Dunque è una forma di giornale flash in cui trovare le notizie di tutto il mondo, quelle dell’ultimo minuto, ma anche una fonte di scambio di idee con le persone che condividono i nostri gusti, un portale utile per condividere le nostre attività, ma anche il modo più semplice per liberar la mente e parlar di cavolate.

Non esiste nessuna regola su ciò che si può o si deve postare su Twitter, l’importante è che rispecchi il rispetto per il prossimo!

“oggi vado a comprare le palline per l’albero” può essere un modo come un altro per aprir discorso, per non pensare…

D’altronde, c’è chi inserisce i suoi tweet seguendo l’onda!

Sembra, infatti, che su Twitter la settimana sia catalogata!

Lunedì: lamentela sul fatto che la settimana è iniziata, che si ricomincia.

Martedì:

Mercoledì: 3 giorni dedicati alla politica, a pubblicare i post di propri blog, a frasi e aforismi copiati qua e la.

Giovedì:

Venerdì: dedicato agli #FF, guai a chi non lo fa, spesso viene inteso come che non te ne freghi niente degli altri.

Sabato: evviva domani è domenica.

Domenica: calcio.

Non so com’era Twitter qualche anno fa, quindi non posso fare il paragone!

So solo che i propri Tweet vanno di pari passo col tipo di followers che si seguono e che ci seguono. So solo che è una sorta di diario aperto (trattandosi di persone comuni) o di mezzo pubblicitario (per chi ha un’attività), capace di arrivare , in diretta, al cuore o alla mente di molte persone.

Perché mettere dei limiti allora?

Perché lamentarsi?

Se non ci sta bene ciò che comunica una determinata persona, non sarebbe meglio non seguirla più, invece che porle dei “divieti”?

************************************************* 

AffiliationPartner
Guadagna con il traffico del tuo
sito web.

Affiliationpartner.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post